CRIPPA S.P.A. Codice Etico

INDICE

Premessa

CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1 Principi generali

Art. 2 Ambito di applicazione e destinatari

Art. 3 Comunicazione

Art. 4 Attuazione del codice

CAPO II - ETICA DI RELAZIONE

Art. 5 Relazioni d’affari

Art. 6 Rapporti con i clienti

Art. 7 Rapporti con i fornitori

Art. 8 Rapporti con partner commerciali

Art. 9 Rapporti con le istituzioni

Art. 10 Rapporti con i collaboratori

Art. 11 Obblighi e doveri dei destinatari

CAPO III - RISERVATEZZA E SICUREZZA

Art. 12 Correttezza e riservatezza

Art. 13 Salute, sicurezza e ambiente

CAPO IV – CONTROLLI E DISPOSIZIONI SANZIONATORIE

Art. 14 Controlli

Art. 15 Sanzioni

CAPO V - DISPOSIZIONI FINALI

Art. 16 Approvazione

Art. 17 Modifiche, Variazioni, Integrazioni

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

3

Premessa

Il rispetto dei principi contenuti all’interno del presente Codice costituisce la base per lo svolgimento

dell’attività di CRIPPA S.p.a., la quale crede fermamente che l’etica nella conduzione degli affari sia da

perseguire congiuntamente al successo dell’impresa e, nel suo lavoro quotidiano, si ispira ai valori di

correttezza e lealtà, rispetto delle regole, eccellenza nei risultati, responsabilità e responsabilizzazione

giuridica e sociale; innovazione, sostenibilità per l’ambiente, impegno e lavoro di gruppo. CRIPPA

S.p.a. ritiene, infatti, che il bene comune possa essere perseguito dal singolo, con l’impegno di ogni

giorno nella propria attività, se svolta secondo chiari principi etici.

Su questi fondamenti, CRIPPA S.p.a. intende quindi consolidare la propria immagine ed il proprio

ruolo, continuando ad agire in ottemperanza ai principi di libertà e dignità della persona umana e di

rispetto delle diversità.

Il presente Codice, pertanto, è stato predisposto con l’obiettivo primario di definire con chiarezza

l’insieme dei valori che CRIPPA S.p.a. riconosce, accetta e condivide insieme a tutti i soggetti che a

vario titolo ne fanno parte o con cui collabora. Valori che CRIPPA S.p.a. si impegna a rispettare e far

rispettare dai suoi destinatari.

In particolare, CRIPPA S.p.a. si impegna ad uniformare la propria attività nel pieno rispetto delle

normative applicabili, ed in particolare alle prescrizioni del D. Lgs. n. 231/2001 e sue successive

modifiche ed integrazioni. Anzi, il presente Codice dovrà intendersi quale parte essenziale ed

integrante del Modello di Organizzazione e Controllo adottato da CRIPPA S.p.a., costituendo di fatto la

base del sistema preventivo predisposto dal Modello stesso.

Il governo e la verifica del rispetto del presente Codice Etico sono affidati all’Organismo di Vigilanza

nominato sempre ai sensi del D. Lgs. 231/2001.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

4

CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI

Articolo 1

Principi generali

1. L’osservanza dei principi di cui è costituito il presente Codice è di fondamentale importanza

per il regolare funzionamento, l’affidabilità della gestione e l’immagine di CRIPPA S.p.a.. A tali

principi si richiamano le operazioni, i comportamenti ed i rapporti, sia interni che esterni, alla

società.

2. La finalità principale della società, cui sono indirizzate le strategie industriali e finanziarie e le

conseguenti condotte operative, ispirate all’efficienza nell’impiego delle risorse, è la

soddisfazione delle aspettative dei propri clienti, collaboratori e dipendenti.

3. Nel perseguire tale obiettivo, CRIPPA S.p.a.:

- si impegna a far rispettare al proprio interno e nei rapporti esterni le leggi vigenti negli Stati

nei quali opera;

- si impegna altresì a raggiungere i propri obiettivi economici con l’eccellenza delle prestazioni in

termini di qualità e di convenienza dei prodotti e dei servizi, fondate sulla professionalità,

sull’esperienza, sull’attenzione al cliente e sull’innovazione;

- per tali fini, disapprova e condanna qualsiasi atto illecito e comunque scorretto (verso la

comunità, le pubbliche autorità, i clienti, i lavoratori, gli investitori ecc.);

- a tal riguardo, predispone strumenti organizzativi volti a prevenire la violazione dei principi di

legalità, trasparenza, correttezza e lealtà da parte dei propri dipendenti e collaboratori e vigila

sul rispetto di tali strumenti e sull’aggiornamento degli stessi;

- nello svolgimento delle proprie attività, assicura la piena trasparenza delle proprie azioni,

impegnandosi a promuovere una competizione leale, nel mercato.

Articolo 2

Ambito di applicazione e Destinatari

1. I principi e le disposizioni del presente Codice Etico costituiscono specificazioni esemplificative

degli obblighi generali di diligenza, correttezza e lealtà, che qualificano l’adempimento delle

prestazioni lavorative ed il comportamento nell’ambiente del lavoro.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

5

2. Le norme del presente Codice si applicano agli Amministratori, a tutte le persone legate da

rapporti di lavoro subordinato con CRIPPA S.p.a. (“Dipendenti”) ed a tutti coloro che operano

per la società, qualunque sia il rapporto, anche temporaneo, di agenzia o di consulenza, che li

lega alla stessa (“Collaboratori”). Gli Amministratori, i Dipendenti ed i Collaboratori sono di

seguito definiti congiuntamente “Destinatari”.

3. Tutti i Destinatari devono osservare e, per quanto di loro competenza, far osservare i principi

contenuti nel Codice: in nessuna circostanza, la pretesa di agire nell’interesse della società può

giustificare l’adozione di comportamenti in contrasto con quelli enunciati ed, in genere, con la

normativa vigente.

4. Il Codice sarà portato a conoscenza sia dei destinatari che dei terzi che ricevano incarichi da

CRIPPA S.p.a. o che abbiano con essa rapporti stabili o temporanei, attraverso la sua

distribuzione cartacea e la pubblicazione sul sito web aziendale.

Articolo 3

Comunicazione

1. CRIPPA S.p.a. provvede ad informare tutti i Destinatari sulle disposizioni e sull’applicazione del

presente Codice, raccomandandone l’osservanza.

2. In particolare, CRIPPA S.p.a. provvede, anche attraverso la designazione di specifiche funzioni

interne, alla diffusione del Codice presso i Destinatari, all’interpretazione ed al chiarimento

delle disposizioni contenute all’interno del Codice, alla verifica dell’effettiva osservanza del

Codice ed all’aggiornamento delle disposizioni del Codice con riguardo alle esigenze che di

volta in volta si dovessero manifestare.

Articolo 4

Attuazione del Codice

1. Il presente Codice è adottato da CRIPPA S.p.a., con deliberazione del Consiglio di

Amministrazione, e potrà essere modificato e integrato, anche sulla scorta dei suggerimenti,

delle indicazioni e delle proposte che potranno essere formulate.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

6

CAPO II - ETICA DI RELAZIONE

Articolo 5

Relazioni d’affari

1. CRIPPA S.p.a., nello svolgimento delle proprie relazioni d’affari, si ispira ai principi di legalità,

lealtà e correttezza.

Articolo 6

Rapporti con i clienti

1. CRIPPA S.p.a. mira a raggiungere l’eccellenza dei prodotti e servizi offerti ed intende offrire ai

Clienti la propria professionalità ed il proprio impegno, al fine di soddisfare le relative legittime

aspettative, garantendo una risposta immediata, qualificata e competente alle loro esigenze

ed improntando i propri comportamenti a correttezza, cortesia e collaborazione.

Articolo 7

Rapporti con i fornitori

1. La selezione dei fornitori e la determinazione delle condizioni d’acquisto sono basate su una

valutazione obbiettiva della qualità e del prezzo del bene o servizio, delle garanzie di

assistenza, di tempestività e di solvibilità, del rispetto della normativa in materia di sicurezza e

lavoro (in particolare, circa il lavoro minorile e la salute dei lavoratori), sempre nel rispetto

delle procedure di affidamento interne, stabilite dalla società.

2. In ogni caso, dovrà essere riconosciuta a tutti gli offerenti pari opportunità di accesso.

3. Gli apporti professionali e commerciali devono essere improntati a impegno e rigore

professionale e devono essere in linea con il livello di responsabilità e professionalità che

caratterizza CRIPPA S.p.a.

4. I fornitori dovranno impegnarsi e far impegnare i propri sub-fornitori al rispetto delle

normative vigenti e dei principi contenuti nel presente Codice.

Articolo 8

Rapporti con partner commerciali

1. Le eventuali partnership aziendali devono basarsi su trasparenza, correttezza e lealtà, fermo

l’impegno del partner commerciale al rispetto della normativa vigente e dei principi contenuti

nel presente codice.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

7

Articolo 9

Rapporti con le istituzioni

1. I rapporti di CRIPPA S.p.a. nei confronti delle istituzioni pubbliche nazionali, comunitarie ed

internazionali (“Istituzioni”), nonché nei confronti di pubblici ufficiali o incaricati di pubblico

servizio, ovvero organi, rappresentanti, mandatari, esponenti, membri, dipendenti, consulenti,

incaricati di pubbliche funzioni o servizi, di pubbliche istituzioni, di pubbliche amministrazioni,

di enti pubblici, anche economici, di enti o società pubbliche di carattere locale, nazionale od

internazionale (“Pubblici Funzionari”), sono intrattenuti da ciascun Amministratore e da

ciascun Dipendente, quale che sia la funzione o l’incarico o, se del caso, da ciascun

Collaboratore, nel rispetto della normativa vigente e sulla base dei principi generali di

correttezza e di lealtà.

2. In nessun caso, potranno essere offerti a funzionari pubblici, direttamente od attraverso

intermediari, somme di denaro, beni, regalie od altri benefits, tantomeno al fine di ottenere

vantaggi di qualsiasi genere per la Società. Né potranno essere utilizzate forme fittizie di

consulenza o di altro genere di rapporti in elusione del presente principio. Restano esclusi, e

sono quindi ammessi, omaggi di modico valore, strenne natalizie d’uso o condotte cortesi di

ospitalità ragionevolmente limitate, purchè tali spese siano debitamente motivate ed

autorizzate e possano essere considerate di buon senso, in buona fede, senza compromettere

l’immagine aziendale o violare il principio sopra espresso.

3. Qualora lo ritenga opportuno, CRIPPA S.p.a. potrà sostenere anche attività di fondazioni e

associazioni no profit o di elevato standard culturale e sociale – purchè non siano partiti

politici od organizzazioni sindacali o di categoria, o loro rappresentanti o candidati - sempre

nel rispetto delle normative vigenti e dei principi del Codice, assicurando il controllo sulla

gestione del contributo erogato.

Articolo 10

Rapporti con i collaboratori

1. CRIPPA S.p.a. riconosce il ruolo primario delle risorse umane, nella convinzione che il

principale fattore di successo di ogni impresa è costituito dal contributo professionale delle

persone che vi operano, in un quadro di lealtà e fiducia reciproca.

2. CRIPPA S.p.a. tutela la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro, nel pieno rispetto del D. Lgs.

81/2008 e sue successive modificazioni ed integrazioni, e ritiene fondamentale, nello

svolgimento della propria attività, il rispetto dei diritti dei lavoratori. La gestione dei rapporti di

lavoro è indirizzata a garantire pari opportunità e a favorire la crescita professionale di

ciascuno.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

8

3. In materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, i lavoratori devono contribuire alla

salvaguardia della sicurezza propria ed altrui, rispettando le norme e gli standards previsti in

tale ambito.

4. Ciascun destinatario deve inoltre astenersi dal prestare la propria attività lavorativa sotto

l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti, o che sortiscano analogo effetto, evitando di

assumerle nel corso della propria attività lavorativa.

5. CRIPPA S.p.a. esige che, nelle relazioni di lavoro interne ed esterne, non si verifichino molestie

di alcun genere, quali – ad esempio – la creazione di un ambiente ostile nei confronti di un

singolo o di un gruppo di lavoratori, l’ingiustificata interferenza con i lavoro altrui,

atteggiamenti lesivi del decoro e della dignità della persona. Il Collaboratore che ritenesse di

essere stato oggetto di molestie o di discriminazioni dovrà segnalare l’accaduto all’Azienda,

anche a mezzo dell’Organismo di Vigilanza, affinché possa essere verificato l’effettivo rispetto

del presente Codice Etico.

Articolo 11

Obblighi e doveri dei Destinatari

1. I Destinatari, dal canto loro, si obbligano:

a. ad adempiere esattamente alle funzioni ed alle responsabilità loro affidate;

b. ad evitare, nell’esecuzione delle prestazioni professionali, qualunque situazione di conflitto

di interessi con CRIPPA S.p.a. ed, in caso di conflitto, a denunciarlo immediatamente ai

propri interlocutori aziendali, astenendosi dall’esecuzione della prestazione stessa, salvo

diversa indicazione da parte della stessa CRIPPA S.p.a.;

c. ad astenersi nel modo più assoluto dal compiere qualunque atto che sia o consideri essere

contrario alla legge, anche nel caso in cui da tale comportamento derivi o possa derivare in

astratto un qualunque vantaggio per CRIPPA S.p.a.;

d. a tutelare l’immagine di CRIPPA S.p.a. ed a valorizzarla, anche attraverso comportamenti

costantemente improntati al decoro, alla cura della persona, alla civiltà e al rispetto altrui;

e. ad utilizzare correttamente ed a salvaguardare l’integrità dei beni eventualmente messi

loro a disposizione da CRIPPA S.p.a., prestando la massima cura ed attenzione nel rispetto,

per quanto di competenza, della normativa in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di

lavoro e salvaguardando, in generale, il valore del patrimonio aziendale;

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

9

f. a mantenere strettamente riservati ed a non rivelare ad alcuno e per alcun motivo i dati, le

notizie, la documentazione tecnica, le passwords, i software, le informazioni di carattere

commerciale, organizzativo, produttivo e gestionale o comunque quant’altro sia inerente il

know-how di CRIPPA S.p.a. di cui venissero a conoscenza, nonché a non farne uso senza il

preventivo consenso scritto della società, né direttamente né indirettamente, sia durante

che dopo la cessazione dei vari contratti di lavoro;

g. in particolare, a non appropriarsi indebitamente ed a non modificare artificiosamente, al

fine di perseguire scopi personali o per concorrenza sleale ai danni di CRIPPA S.p.a.:

- il marchio “CRIPPA” od ogni logo o marchio riferito a CRIPPA S.p.a., ai suoi servizi ed

alle sue attività;

- le immagini dei servizi forniti da CRIPPA S.p.a.;

- il sito internet, specificatamente creando link o pagine web non previamente

autorizzate;

h. a garantire veridicità, completezza e tempestività delle informazioni, in particolare

attraverso una corretta e tempestiva rilevazione e registrazione contabile di ogni

operazione o transazione, che deve essere autorizzata, verificabile, legittima, coerente e

congrua;

i. a rispettare tutte le normative vigenti e le procedure interne in occasione dell’affidamento

di lavori o servizi, garantendo trasparenza, lealtà e correttezza nei rapporti con tutte le

parti.

2. Per la violazione di tali obblighi, CRIPPA S.p.a. ha diritto alla risoluzione immediata dei

contratti in essere con i trasgressori, fatto salvo il diritto al risarcimento del danno ed ogni

ulteriore azione di legge.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

10

CAPO III - RISERVATEZZA E SICUREZZA

Articolo 12

Correttezza e riservatezza

1. Tutte le azioni e le operazioni compiute ed i comportamenti tenuti da ciascuno dei Destinatari

nello svolgimento della propria funzione o dell’incarico sono ispirati alla legittimità sotto

l’aspetto formale e sostanziale, secondo le norme vigenti e le procedure interne, nonché alla

correttezza.

2. I Destinatari non utilizzano a fini personali informazioni, beni e attrezzature di cui dispongano

nello svolgimento della propria funzione o del proprio incarico.

3. Ciascun Destinatario non accetta, né effettua, per sé o per altri, pressioni, raccomandazioni o

segnalazioni, che possano recare pregiudizio a CRIPPA S.p.a. od indebiti vantaggi per sé, per

CRIPPA stessa o per terzi; ciascun Destinatario, altresì, respinge e non effettua promesse e/o

offerte indebite di denaro o altri benefici, salvo che questi ultimi siano di modico valore e non

correlati a richieste di alcun genere.

4. Qualora il Destinatario riceva da parte di un terzo un’offerta o una richiesta di benefici, salvo

omaggi di uso commerciale o di modico valore, ne informa immediatamente il proprio

superiore gerarchico o il soggetto cui sia tenuto a riferire per le iniziative del caso.

5. I Destinatari assicurano la massima riservatezza relativamente a notizie e informazioni

costituenti il patrimonio aziendale o inerenti all’attività di CRIPPA S.p.a., nel rispetto delle

disposizioni di legge, dei regolamenti vigenti e delle procedure interne.

Articolo 13

Salute, sicurezza e ambiente

1. Nell’ambito della propria attività, CRIPPA S.p.a. si ispira al principio di salvaguardia

dell’ambiente e persegue l’obiettivo di tutelare la sicurezza e la salute dei Destinatari,

adottando tutte le misure previste dalla legge a tal fine.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

11

CAPO IV – CONTROLLO E DISPOSIZIONI SANZIONATORIE

Articolo 14

Controlli

1. Il controllo circa il rispetto del presente Codice Etico è affidato all’Organismo di Vigilanza

nominato ai sensi del D. Lgs. 231/2001.

2. Più precisamente, all’Organismo di Vigilanza sono attribuiti, tra gli altri, i seguenti compiti:

a. controllare il rispetto del Codice Etico, onde evitare il pericolo di commissione di reati

previsti nel D. Lgs. 231/2001 e successive modificazioni od integrazioni;

b. formulare le proprie osservazioni in merito alle problematiche di natura etica che

dovessero insorgere nell’ambito delle decisioni aziendali; alle eventuali esigenze di

adeguamento del Codice o del Modello Organizzativo che dovessero emergere

nell’attività quotidiana di CRIPPA S.p.a.; ed alle eventuali presunte violazioni dello

stesso Codice Etico che venissero denunciate;

c. supportare l’azienda nell’interpretazione ed attuazione del Codice Etico, da intendersi

quale strumento di riferimento costante e coerente nella gestione aziendale;

d. segnalare agli organi aziendali competenti eventuali violazioni del Codice Etico,

suggerendo le sanzioni e verificandone la corretta applicazione, ove irrogate;

e. coordinare la revisione periodica del Codice Etico, anche con proposte di

integrazione/modifica/aggiornamento;

f. approvare il Piano di Comunicazione e Formazione Etica, predisposto dall’Azienda.

Articolo 15

Sanzioni

1. L’osservanza delle norme del presente Codice deve considerarsi parte essenziale delle

obbligazioni contrattuali dei dipendenti, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2104 del Codice

Civile. La violazione delle norme del presente Codice, ledendo il rapporto di fiducia tra il

dipendente ed il datore di lavoro, potrà costituire inadempimento delle obbligazioni primarie

del rapporto di lavoro o illecito disciplinare, nel rispetto delle procedure previste dall’art. 7

dello Statuto dei Lavoratori, con ogni conseguenza di legge, anche in ordine alla conservazione

del rapporto di lavoro, fermo comunque il risarcimento dei danni derivanti da tale violazione.

2. L’irrogazione delle Sanzioni, sentito l’Organismo di Vigilanza, spetta all’Organo Amministrativo

dell’azienda e/o al soggetto titolare del potere disciplinare.

CRIPPA S.P.A.

CODICE ETICO

12

3. Ove la condotta, in violazione dei principi del presente Codice, sia riferibile all’Organo

Amministrativo, la segnalazione dovrà essere indirizzata all’Organismo di Vigilanza, il quale ne

informerà l’Assemblea della Società, che avrà poi l’onere di assumere i relativi provvedimenti.

4. In ogni caso dovrà, essere garantita la massima tutela alla persona che avrà formulato una

segnalazione di violazione del Codice Etico.

5. L’osservanza del presente Codice deve considerarsi parte essenziale delle obbligazioni

contrattuali assunte dai collaboratori e/o dai soggetti aventi relazioni d’affari con l’impresa. La

violazione delle norme del presente Codice potrà costituire inadempimento delle obbligazioni

contrattuali, con ogni conseguenza di legge, anche in ordine alla risoluzione del contratto e/o

dell’incarico, e potrà comportare il risarcimento dei danni dalla stessa derivanti, impegnandosi

l’azienda ad inserire tale clausola nei relativi contratti.

CAPO V - DISPOSIZIONI FINALI

Articolo 16

Approvazione

1. Il presente Codice, ricognitivo della prassi aziendale, è approvato dal Consiglio di

Amministrazione di CRIPPA S.p.a..

Articolo 17

Modifiche, Variazioni, Integrazioni

1. Ogni variazione e/o integrazione dello stesso sarà approvata dal Consiglio di Amministrazione

e diffusa tempestivamente ai Destinatari.